//
archives

Archivio per

Paul Verlaine. Biglietto a Lily

Originally posted on Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi):
Billet à Lily   Ma petite compatriote, M’est avis que veniez ce soir Frapper à ma porte et me voir. Oh la scandaleuse ribote De gros baisers – et de petits, Conforme à mes gros appétits! Mais les vôtres sont-ils si mièvres? Primo, je baiserai vos lèvres…

Sa Dio quello che io cercavo

Originally posted on Lettere senza destinatario:
Viroslav Vajdic Sa Dio quello che io cercavo, volevo incontrare non so cosa, una sera, sentivo l’antico momento dell’incanto, le cose dimenticate nel tempo – gli oggetti senza forma dentro di me, una traccia di cenere e un pezzetto d’acre, quei nomi immortali nella memoria. L’ancora, nei bottoni dorati,…

PEDRO SALINAS – La voce a te dovuta

Originally posted on CARTESENSIBILI:
catrin welz  stein Leggere Salinas, ascoltare la voce che in lui si fa portavoce delle mille e più cause indette da amore, e le vittorie e sconfitte subite per cui si ama è, alla fine, sintetizzarne una, che egli stesso descrive e fa luce sulla condizione di chi sente questa forza…

A piene mani

Originally posted on La dimora del tempo sospeso:
Augusto Blotto Augusto Blotto, nato a Torino il 12 marzo 1933, poeta. Lasciamo la biografia alla consultazione di ciò che si trova in Rete, su qualcuno dei libri pubblicati, sui saggi critici. Il racconto di una vita, per un poeta, è cosa da poco: la vita è…

Tweet