//
archives

Archivio per

Originally posted on lapoesiacheserve:
Nero latte dell’alba lo beviamo la sera lo beviamo al meriggio, al mattino, lo beviamo la notte beviamo e beviamo scaviamo una tomba nell’aria lì non si sta stretti Nella casa c’è un uomo che gioca coi serpenti che scrive che scrive in Germania la sera i tuoi capelli d’oro Margarete…

SFIDE AI GIOVANI POETI DI LAWRENCE FERLINGHETTI

Inventare un nuovo linguaggio chiunque può capire. Salite la Statua della Libertà. Raggiungere l’irraggiungibile. Bacio lo specchio e scrivere ciò che si vede e si sente. Balla con i lupi e conta le stelle,  tra cui l’invisibile. Essere ingenuo, innocente, non cinico, come se si fosse  appena sbarcati sulla terra (come del resto si ha, … Continua a leggere

Originally posted on lapoesiacheserve:
Sei ancora quello della pietra e della fionda, uomo del mio tempo. Eri nella carlinga, con le ali maligne, le meridiane di morte, t’ho visto – dentro il carro di fuoco, alle forche, alle ruote di tortura. T’ho visto: eri tu, con la tua scienza esatta persuasa allo sterminio, senza amore,…

Originally posted on Quaderno a righe:
Como mar tranquilo tiene vida entre las olas tu canto tiene sueño en la vida. No veo mas nube en este cielo pardo que quiere esconder tus colores. Débiles universos confundieron hacia dentro el baúl de invierno, largos sueños cruzaron. lluvia cae sobre ceniza pero el viento la despresa…

Originally posted on ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism:
di Natalino Piras. Murinedda mia annat a sa esta/e su curittu s’imprestat/ohi! ite bella vantasia (Murinedda, A boch’e ballu)[1]. La storia della poesia in lingua sarda è fatta di molte ripetizioni. Esistono volumi e tomi di singole raccolte e antologie. Una delle più importanti è Il meglio…

Giovanna Bemporad, un poeta classico e controcorrente di Gabriella Sica – Giovanna Bemporad, il poeta che viveva di notte, tutta genio e silenzio, che non amava la “fredda alba aborrita”, se ne è andata in punta di piedi, con delicatezza e pudore, come nel suo stile, all’alba del 6 gennaio, una domenica d’epifania, dell’attesa rivelazione … Continua a leggere

Originally posted on lapoesiacheserve:
Niente cambia ogni giorno attendi che ti assegnino l’appartamento ti alzi il mondo esiste ancora torni dal lavoro il mondo ancora esiste leggi nel giornale che i cinesi hanno scoperto un osso che può rivoluzionare la scienza e demolire la teoria di Darwin vai a letto ti addormenti senza ascoltare fino…

Tweet