//
you're reading...
Uncategorized

Poetarum Silva

Böll

Heinrich Böll. La poesia come bastione di libertà

Intorno a La mia musa, a cura di Italo Alighiero Chiusano, Einaudi 1974

La breve raccolta di Heinrich Böll dal titolo asciutto Gedichte – uno «smilzo volumetto» dal contenuto tenace ed espressivo – venne pubblicata nel ’72, ma in Italia due anni dopo per Einaudi col titolo La mia musa, e la curatela di Italo Alighiero Chiusano (“germanista senza cattedra”), «quando il Nobel era già nell’aria». La particolarità della raccolta, che non ha conosciuto ristampe in Italia, dimostra un fatto peculiare, ovverosia dei narratori consegnati all’eterno ricordo per i loro romanzi si ignora la loro felice e anonima incursione nel territorio della poesia. Per quanto la scrittura in versi possa sembrare un’attitudine alla quale i romanzieri siano poco inclini, in verità la storia letteraria restituisce non pochi esempi, fra cui Hemingway, Elsa Morante, Paul Auster.

La raccolta pubblicata all’epoca in…

View original post 1.206 altre parole

Annunci

Informazioni su Livio Cotrozzi

Scrittore, autore televisivo e radiofonico, contadino dilettante, marito, padre e uomo libero.

Discussione

2 pensieri su “

  1. Grazie per la condivisione.

    Pubblicato da Davide Zizza | 16 dicembre 2012, 18:19

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tweet

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: