//
you're reading...
Uncategorized

Roberto Cotroneo

L’Albergo Lamone sta sempre lì a Marradi, dà le spalle alla ferrovia. È un edificio giallino con la scritta verde bottiglia, e le tre stelle un po’ sfalsate. Sotto, il bar “8 marzo” si permette ampie vetrate e tavolini sul marciapiede, quando il tempo e la stagione sono buoni. Mentre l’osteria rosticceria è un piccolo locale dalla scritta un po’ naive. Marradi, come un tempo si sarebbe detto, sta sulla linea Gotica. Appennino tosco emiliano, zone dove durante la seconda guerra mondiale, tedeschi e americani sono rimasti in scacco per mesi. Ma quando Sibilla Aleramo e Dino Campana passarono il Natale all’albergo Lamone la guerra in corso era un’altra, perché era il 1916. Le trincee stavano altrove. E il piccolo paese di Marradi era lontano dalla guerra. Mentre Campana e l’Aleramo erano invece dentro un dramma e una storia che di pacifico non aveva nulla e di drammatico proprio tutto.

View original post 1.864 altre parole

Annunci

Informazioni su Livio Cotrozzi

Scrittore, autore televisivo e radiofonico, contadino dilettante, marito, padre e uomo libero.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tweet

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: