//
archives

Archivio per

Originally posted on Quaderno a righe:
Le lacrime giorni d’ estate con le lacrime loro mano nella mano uno amante l’ altro amato. Nessun pensiero ora si riflette e specchia sotto il sole, sul mare, uno amando l’ altro amato. Vanno sul bordo misto e nullo fissando giù i loro piedi e la schiuma che…

Un Meridiano per Maria Luisa Spaziani

Firenze, 27 giugno 2012 – Torinese d’origine, Maria Luisa Spaziani – una delle voci canoniche e più affermate della poesia italiana contemporanea – approda ai prestigiosi «Meridiani» di Mondadori: Tutte le poesie, con un illuminante saggio introduttivo di Paolo Lagazzi e un’ampia ed attendibile cronologia curata da Giancarlo Pontiggia. La Spaziani vive a Roma; è stata per breve tempo moglie diElémire Zolla, … Continua a leggere

Originally posted on poesiaoggi:
Capite ora perché i libri sono odiati e temuti? Perché rivelano i pori sulla faccia della vita. La gente comoda vuole soltanto facce di luna piena, di cera, facce senza pori, senza peli, inespressive. ( Ray Bradbury )

La più bella poesia di D’Annunzio? L’ultima.

Qui giacciono i miei cani gli inutili miei cani, stupidi ed impudichi, novi sempre et antichi, fedeli et infedeli all’Ozio lor signore, non a me uom da nulla. Rosicchiano sotterra nel buio senza fine rodon gli ossi i lor ossi, non cessano di rodere i lor ossi vuotati di medulla et io potrei farne la … Continua a leggere

Tweet